Responsabile della protezione dei dati (DPO)

L’EPAP nella seduta del 21 maggio 2018 ha incaricato l’ing. Enzo Antinori come Responsabile della Protezione dei Dati (DPO) per assolvere a funzioni di consulenza e supporto, oltre che consultive, formative e informative relativamente all’applicazione del Regolamento medesimo e del suo rispetto (accountability).

Come previsto dall’art. 37 paragrafo 7 del GDPR si riporta di seguito il contatto del Responsabile della Protezione dei Dati (DPO): Ing. Enzo Antinori, domiciliato per la carica a Roma in via Vicenza,7 – 00185 Roma; email: privacy@epap.it; tel.: +39 06.696451.

In ottemperanza all’art. 39, comma 1, del Regolamento UE 2016/679, il Responsabile della Protezione dei Dati Personali – DPO si obbliga ai seguenti compiti:

  • informare e fornire consulenza al Titolare e/o al Responsabile del trattamento nonché ai dipendenti, compresi collaboratori temporanei e consulenti esterni e fornitori, che eseguono il trattamento in merito agli obblighi derivanti dall’applicazione della normativa nonché da altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati;
  • sorvegliare l’osservanza del Regolamento, di altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati nonché delle politiche del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento in materia di protezione dei dati personali, e/o l’attribuzione delle responsabilità, la sensibilizzazione e la formazione del personale che partecipa ai trattamenti e alle connesse attività di controllo;
  • fornire, se richiesto, un parere in merito alla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e sorvegliarne lo svolgimento ai sensi dell’articolo 35 del Regolamento UE 2016/679;
  • cooperare con l’autorità di controllo;
  • fungere da punto di contatto per l’autorità di controllo per questioni connesse al trattamento, tra cui la consultazione preventiva di cui all’art. 36 del Regolamento UE 2016/679, ed effettuare, se del caso, consultazioni relativamente a qualunque altra questione;
  • gestire il Registro dei trattamenti, collaborando alla predisposizione dello stesso con i servizi aziendali incaricati della predisposizione dello stesso;
  • svolgere le funzioni comunque assegnate dalla normativa nel tempo vigente.