Supercontribuzione

Il professionista iscritto all’Epap è tenuto al pagamento di un contributo soggettivo obbligatorio annuo pari al 10% del reddito professionale netto di lavoro autonomo (art. 3 c. 1 del Regolamento dell’Ente).
Può altresì provvedere alla  volontaria supercontribuzione, eccedente il 10%, scegliendo tra le seguenti aliquote contributive: 12% – 14% – 16% – 18% – 25%; l’aliquota di eventuale supercontribuzione deve essere dichiarata dall’iscritto nella dichiarazione reddituale (mod. 2) presentata entro il 31 luglio di ogni anno.

Ai sensi della delibera del CdA (29 maggio 2019) gli iscritti potranno – successivamente alla presentazione del modello 2, ed entro il 31 dicembre dell’anno successivo a quello a cui si riferisce il dichiarativo (anno di pagamento del saldo) –  modificare in aumento l’aliquota contributiva ivi dichiarata senza necessità di ripresentazione della comunicazione di cui all’art. 9, comma 1, del Regolamento dell’Ente.