Come ottenere il Rimborso Montante

Cos’è il Montante Contributivo

Il montante contributivo è originato dal complesso dei contributi soggettivi e viene annualmente incrementato su base composta al 31 dicembre di ciascun anno.

Chi può fare domanda

L’Ente restituisce in toto il montante contributivo al ricorrere di tutti i seguenti requisiti:

  • compimento dei 65 anni di età (non richiesto in caso di sopravvenuta invalidità, o in caso di decesso);
  • essere un iscritto in stato di cessazione dell’attività
  • avere un anzianità di contribuzione soggettiva inferiore alle cinque annualità;
  • presenza di tutte le comunicazioni reddituali (Modelli 2)

In caso di decesso di iscritto con i suddetti requisiti hanno diritto a presentare richiesta di restituzione del montante contributivo i superstiti indicati all’art. 16 del regolamento dell’EPAP.

Come richiedere il montante

L’iscritto può presentare domanda, al compimento del 65° anno di età, compilando il modulo che trova qui di seguito.

La domanda può essere inviata:

  • Tramite PEC all’indirizzo epap@epap.sicurezzapostale.it;
  • Tramite posta a mezzo raccomandata A/R
  • Presentata direttamente alla sede dell’EPAP.

Come viene liquidato il rimborso del montante

Il rimborso del montante avviene per mezzo di bonifico bancario con valuta fissa al beneficiario.

Regolamento Epap – Art. 17 Prestazioni differite
  1. L’iscritto che, avendo conseguito una anzianità contributiva di almeno cinque anni cessi dalla contribuzione a causa della effettiva cessazione dall’attività professionale, mantiene la sua posizione contributiva ai fini dell’attribuzione del trattamento pensionistico differito.
  2. Qualora l’anzianità contributiva risulti inferiore a cinque annualità, l’iscritto, alla medesima età di cui all’art. 12, comma 1, o prima in caso di sopravvenuta invalidità (ovvero i superstiti in caso di decesso), ha diritto alla liquidazione in forma di capitale del montante contributivo.