Regolarità contributiva PA

Certificazione di regolarità contributiva in breve

  • la Regolarità contributiva deve essere richiesta dalle Amministrazioni pubbliche o dai privati gestori di pubblici servizi;
  • la Certificazione di regolarità contributiva, rilasciata dall’Epap su richiesta degli iscritti “privatamente”, non può essere utilizzata dalle Amministrazioni pubbliche o dai Privati Gestori di Pubblici servizi;
  • Su richiesta di un Ente Pubblico il professionista può auto-dichiarare di essere iscritto all’Epap (anche per mettere in condizioni l’Ente Pubblico di richiedere all’Epap e non ad un altro Ente, il certificato di regolarità contributiva). Sempre su richiesta dell’Ente Pubblico, il professionista può anche, se vuole, auto-dichiarare la propria regolarità contributiva; solo che questa non può avere valore sostituivo di una certificazione di regolarità contributiva che l’Ente Pubblico, comunque, richiedere direttamente all’Epap.

Regolarità contributiva PA

Nel caso si dovessero verificare problemi in fase di accesso all’Area Riservata ti chiediamo di consultare la guida che trovi a questo link per poter continuare con l’accesso ai servizi proposti.

Per le informazioni sulle modalità CLICCARE QUI.