Rimborso contributi versati in eccedenza

Chi può accedere al rimborso

La restituzione di somme versate in misura maggiore rispetto al dovuto avviene solo nel caso in cui coloro che maturino un credito con l’EPAP si trovino in stato di cessazione dell’attività professionale.

La restituzione degli importi indebitamente versati per erronea iscrizione all’Ente avviene nel caso in cui l’iscritto o l’Ente stesso verifichi l’inesistenza dei requisiti necessari all’obbligo di iscrizione.

Come fare domanda

La domanda per richiedere la restituzione del capitale versato in eccedenza può essere inviata:

  • tramite PEC all’indirizzo epap@epap.sicurezzapostale.it;
  • tramite posta a mezzo raccomandata A/R;
  • Presentata direttamente alla sede dell’Epap.

Come viene liquidato il rimborso

Il rimborso delle somme versate in eccedenza o indebitamente versate avviene per mezzo di bonifico bancario con valuta fissa al beneficiario.